Chimica

Il diplomato in Chimica, Materiali e Biotecnologie (con articolazione Chimica e Materiali) ha competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali, negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, tintorio e conciario. Si acquisiscono competenze relative alle metodiche per la preparazione dei sistemi chimici, per l’elaborazione, la realizzazione e il controllo di progetti chimici e biotecnologici, oltre alla progettazione, alla gestione e al controllo di impianti chimici. Ha competenze nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario.

Nello specifico, il diplomato è in grado di: 

  • Collaborare, nei contesti produttivi d’interesse, nella gestione e nel controllo dei processi, nella gestione e manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici;
  • Integrare competenze di chimica, di biologia e microbiologia, di impianti e di processi chimici e biotecnologici, di organizzazione e automazione industriale, per contribuire all’innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione e di controllo;
  • Applicare i principi e gli strumenti in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi;
  • Collaborare nella pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di laboratorio di analisi e nello sviluppo del processo e del prodotto;
  • Verificare la corrispondenza del prodotto alle specifiche dichiarate, applicando le procedure e i protocolli dell’area di competenza;
  • Intervenire nella pianificazione di attività e controllo della qualità del lavoro nei processi chimici e biotecnologici;
  • Elaborare progetti chimici e biotecnologici e gestire attività di laboratorio;
  • Controllare progetti e attività, applicando le normative sulla protezione ambientale e sulla sicurezza.